Il gusto di Air Tahiti Nui

23 Agosto 2022

Lo scorso dicembre, per le festività di fine anno, Air Tahiti Nui ha offerto sui suoi voli dei cioccolatini al delicato gusto del fiore di tiarè, creati dalla talentuosa Morgane Richard di Tahiti Origin by M.

Visto il successo che questa specialità ha riscosso tra i nostri clienti, Air Tahiti Nui ha deciso di renderla disponibile tutto l'anno nel menu del suo caffè gourmet in classe Poerava Business, sulla tratta Parigi - Los Angeles. Grazie ai nuovi stampi speciali creati con l'effigie della compagnia, ora ai passeggeri vengono offerti cioccolatini a forma di tiarè tahitiano. È la prima compagnia al mondo ad avere senso del gusto? In ogni caso, il logo ha un bell'aspetto.

cafe gourmand air tahiti nui

 

Air Tahiti Nui e il viaggio dei cinque sensi

Un viaggio in Polinesia... con la compagnia Air Tahiti Nui, è la promessa di un risveglio dei cinque sensi, molto prima di mettere piede sulla calda terra di Tahiti, la grande isola dell'accoglienza e dell'apertura verso i 5 arcipelaghi polinesiani.

 

maeva

Sguardo

Tutto inizia dalla vista, con elementi di grande impatto
•    il blu e il verde della livrea dell'aereo, che ti porterà nell' alto del cielo verso le dolci latitudini della Polinesia
•    il bianco del logo della compagnia, composto da un fiore di tiarè tahitiano, il cui cuore è il soave profilo di una vahine

 

Carezza

Questa iniziazione al viaggio polinesiano continua con il tatto: il primo contatto con Air Tahiti Nui è il regalo che ricevi quando entri in cabina: un fiore di tiarè tahitiano, l'emblema delle isole polinesiane.

Musica

Poi arriva l'udito. Questa sensazione inizia con un suono cristallino, o meglio una nota, chiara, vivace, allegra, ariosa: quella di un ukulele, una piccola chitarra che accompagna i canti dei polinesiani e che scandisce il ritmo della tua permanenza in aereo.

Con Air Tahiti Nui, questo terzo senso è anche quello del silenzio della cabina in volo: nella calma della notte, mentre ci si accoccola nel comfort della poltrona a guardare il proprio programma preferito, si potrà persino udire un petalo cadere.

Profumo

Il fiore di tiarè di Tahiti risveglia il senso dell'olfatto. È un momento essenziale di questo viaggio nella terra dei sensi. È una fragranza sottile, dolce, arricchita dall’aroma delicato e avvolgente degli agrumi, con una freschezza frizzante e piacevole. Questa fragranza trasporta nelle isole dei mari del sud.

Manca solo il gusto...e se il nostro logo si potesse gustare?

Degustazione

Sguardo, contatto, musica, profumo... il tuo viaggio nella nostra compagnia poco a poco ha preso forma. Alla festa dei sensi di Air Tahiti Nui manca solo il gusto, espressione finale del tuo viaggio in Polinesia. Ma che gusto può avere la compagnia del tiarè? Morgane Richard, creatrice di Tahiti Origin by M, ha voluto cogliere la sfida di regalare un gusto ad Air Tahiti Nui

 

logo air tahiti nui

Il volo del palato

Morgane Richard non produce solo cioccolato. Con la sua azienda Tahiti Origin by M, a partire da baccelli di cacao polinesiani e da cacao del Pacifico meridionale, realizza cioccolatini esclusivi che rispecchiano la terra in cui crescono questi alberi giganti, le piante di cacao.

 

chocolat tiare atn

Le piante di cacao della Polinesia offrono un frutto dallo squisito aroma di pane tostato e frutta secca torrefatta. Mordere il suo cioccolato o assaggiare una delle sue creazioni è un'esperienza gastronomica, un viaggio nel gusto. La proposta fatta da Morgane ad Air Tahiti Nui non poteva che prendere un’unica direzione, cioè decollare e averla come compagna di viaggio.

 

Da sempre Morgane ama scoprire nuovi sapori e abbinarli al cioccolato. Ricorda: "Avevo già lavorato con i fiori, come l'ibisco o il gelsomino in Vietnam. Ma questi abbinamenti non sono sempre facili. Per esempio la taina ha un aroma troppo intenso. Bisogna sempre trovare il giusto equilibrio." Un equilibrio che Morgane ha cercato con il tiarè tahitiano.

Il fiore emblematico di Air Tahiti Nui

"Adoro questo fiore, è un profumo ammaliante che mi ricorda la mia infanzia. L'idea mi è venuta una mattina, proprio così: creare un cioccolatino con il fiore di tiarè". Un'idea tira l'altra, pensa di proporla ad Air Tahiti Nui. Perché il tiarè di Tahiti è il simbolo della compagnia. "Volevo ringraziare Air Tahiti Nui per avermi sostenuto fin dal lancio. Volevo proporre qualcosa di unico."

chocolat tiare air tahiti nui

 

"Un abbinamento semplice, unico e buonissimo"

Morgane conosce da tempo una serie di prodotti a base di fiori di tiarè, in particolare le marmellate. Ma non vi ritrova la finezza, la vera identità di questo fiore emblematico. Ha allora comprato dei fiori freschi al mercato di Papeete. Tornata nel suo laboratorio, ha messo in infusione i fiori con la panna per ottenere una ganache. Il secondo tentativo è stato quello giusto. In una settimana, Morgane ha trovato il giusto equilibrio di gusto, riuscendo a mantenere sia il sapore del cioccolato, sia l'arome del fiore.

Una materia prima locale per un cioccolato sempre al 100% locale

Morgane sceglie i fiori tra i più puri possibili: provengono direttamente da Maiao, un'isola selvaggia a sud di Moorea. "Sono fiori molto belli con un buon profumo, arrivano freschissimi". Naturalmente, questo rende il processo complesso, ma è essenziale, poiché il fiore essiccato non garantisce la stessa fragranza. Per esaltare la sottile fragranza del fiore, per garantire la conservazione del cioccolato e per preservare tutta la prelibatezza di questo inedito incontro di sapori, Morgane ha scelto di realizzare una ganache.

Quando ha offerto al team di Air Tahiti Nui il suo cioccolato al tiarè, è stata una rivelazione. La sua creazione evoca un gusto floreale, simile a quello del tè, e al tempo stesso esalta la tostatura del cacao polinesiano e il carattere unico del fiore di tiaré.    

 

Un fiore divino per un frutto sacro

Per gli indigeni dei Caraibi, come per gli Aztechi e i Maya dell'America centrale, l'albero del cacao e i suoi frutti erano sacri e il loro uso codificato. Per questo motivo, nel 1495 gli spagnoli gli diedero il nome di Theobroma cacao: in greco, il cibo degli dei.

Peraltro, per i polinesiani, prima dell'incontro con gli europei, il tiarè tahitiano era anche un fiore sacro. Il suo uso era riservato agli ari'i i (i capi e le loro famiglie). Quando si celebravano i matrimoni reali, le fare (case) e i divani venivano rivestiti con migliaia di fiori di tiarù per ottenere la benedizione degli dei.

Cacao e tiarè di Tahiti insieme in un cioccolato esclusivo: sicuramente un'ottima combinazione.