air tahiti nui aircraft flying above the clouds

Formalità e i requisiti di accesso

Photo of passengers walking on the Tahiti Faa'a tarmac with their carry on luggages

Documenti di viaggio

È responsabilità dei passeggeri procurarsi e presentare i documenti di viaggio necessari.

Presentarsi al check-in 3 ore prima della partenza. Chiusura del check-in 1 ora prima della partenza.

Biglietti

Si raccomanda di conservare la ricevuta del biglietto elettronico Air Tahiti Nui, perché potrà essere richiesta allo sportello del check-in o alla dogana come prova del biglietto di ritorno.

Tutti i passeggeri muniti di biglietti cartacei devono essere in possesso del biglietto emesso da Air Tahiti Nui o dall’agente di viaggio.

Man stading in front of the Air Tahiti Nui checkin counter at the airport

 Formalità e i requisiti di accesso

Per trovare tutte le informazioni necessarie sulle formalità e i requisiti di accesso in tutti i paesi serviti da Air Tahiti Nui.

Ogni visitatore della Polinesia Francese deve essere in possesso di un biglietto di ritorno al suo paese di residenza o verso altre due destinazioni e fondi sufficienti per coprire le sue spese durante il soggiorno in Polinesia Francese.

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare.

Per i cittadini americani e canadesi: È necessario un passaporto valido tre mesi dopo la data di partenza dalla Polinesia Francese. Se il soggiorno non è superiore a un mese, non è necessario ottenere un visto. Un cittadino straniero con permesso di soggiorno negli Stati Uniti deve seguire le stesse regole e deve contattare il consolato francese per ulteriori informazioni. I seguenti cittadini americani potrebbero dover ottenere un visto di breve durata: titolari di passaporti diplomatici e ufficiali in missione, studenti che studiano nella Polinesia Francese, giornalisti in missione, membri dell'equipaggio, e quelli che svolgeranno un’attività lavorativa nella Polinesia Francese (inclusi scienziati e artisti).

Per i cittadini francesi: È necessario un passaporto valido tre mesi dopo la data di partenza dalla Polinesia Francese.

Per i cittadini australiani e neozelandesi: È necessario un passaporto valido tre mesi dopo la data di partenza dalla Polinesia Francese. Se il soggiorno non è superiore a un mese, non è necessario ottenere un visto per i cittadini neozelandesi come pure per i cittadini australiani, a meno che non svolgano un'attività lavorativa nella Polinesia Francese.

Per i cittadini giapponesi: È necessario un passaporto valido tre mesi dopo la data di partenza dalla Polinesia Francese. Se il soggiorno non è superiore a un mese, non è necessario ottenere un visto.

Per gli altri paesi documenti di viaggio e visti: Si prega di contattare il consolato francese per chiedere informazioni specifiche per quanto riguarda l'entrata in Polinesia francese, i documenti necessari possono essere diversi da quelli richiesti in Francia.

Formalità di ingresso e di transito in territorio americano: I cittadini dei paesi aderenti al programma di esenzione dal visto* che intendono recarsi negli Stati Uniti e rimanervi fino a un massimo di 90 giorni, dovranno ottenere l’autorizzazione al viaggio prima della partenza, sul seguente sito internet protetto: https://esta.cbp.dhs.gov/esta/

Si può presentare la domanda in qualsiasi momento prima di partire per gli Stati Uniti. Tuttavia, si consiglia di inviarla almeno 72 ore prima della partenza. Se è previsto nel proprio itinerario una corrispondenza o un transito negli Stati Uniti, è necessario soddisfare anche i requisiti d’ingresso negli Stati Uniti.

Ogni passeggero è l’unico responsabile del rispetto delle leggi e dei regolamenti in vigore relativi al viaggio nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio (corrispondenza).

Una volta rilasciata e, a meno che non venga revocata, l'autorizzazione al viaggio è valida per due anni dalla data di emissione o fino alla scadenza del passaporto. Si consiglia ai viaggiatori di conservare una copia dell’autorizzazione per ogni viaggio o transito attraverso gli Stati Uniti. Si raccomanda vivamente di aggiornare l’autorizzazione prima di ogni viaggio negli Stati Uniti utilizzando il numero della pratica che verrà fornito tramite il sito dell’ESTA.

Necessario per il passaporto: il Dipartimento della Sicurezza Interna (DHS) ricorda ai viaggiatori dei 27 paesi appartenenti al programma di esenzione dal visto (VWP), che devono avere un passaporto a lettura ottica per entrare negli Stati Uniti senza visto. I cittadini di altri paesi devono procurarsi un visto turistico per soggiorni di durata massima di 90 giorni da ottenere presso il consolato americano più vicino.

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare.

Cliccare qui per i link ai siti web per un visto turistico che forniscono informazioni generali sugli Stati Uniti.

*Andorra, Francia, Lussemburgo, Singapore, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Principato di Monaco, Slovenia, Estonia, Australia, Islanda, Paesi Bassi, Spagna, Ungheria, Belgio, Irlanda, Nuova Zelanda, Svezia, Lituania, Brunei, Italia, Norvegia, Svizzera, Lituania, Danimarca, Giappone, Portogallo, Regno Unito, Slovacchia, Finlandia, Liechtenstein, San Marino, Corea del Sud.

I cittadini dei paesi aderenti al programma di esenzione dal visto* che intendono recarsi negli Stati Uniti e rimanervi fino a un massimo di 90 giorni, dovranno ottenere l’autorizzazione al viaggio prima della partenza, sul seguente sito internet protetto: https://esta.cbp.dhs.gov/esta/

Si può presentare la domanda in qualsiasi momento prima di partire per gli Stati Uniti. Tuttavia, si consiglia di inviarla almeno 72 ore prima della partenza. Ogni passeggero è l’unico responsabile del rispetto delle leggi e dei regolamenti in vigore relativi al viaggio nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio (corrispondenza).

Una volta rilasciata e, a meno che non venga revocata, l'autorizzazione al viaggio è valida per due anni dalla data di emissione o fino alla scadenza del passaporto. Si consiglia ai viaggiatori di conservare una copia dell’autorizzazione per ogni viaggio o transito attraverso gli Stati Uniti. Si raccomanda vivamente di aggiornare l’autorizzazione prima di ogni viaggio negli Stati Uniti utilizzando il numero della pratica che verrà fornito tramite il sito dell’ESTA.

Necessario per il passaporto: il Dipartimento della Sicurezza Interna (DHS) ricorda ai viaggiatori dei 27 paesi appartenenti al programma di esenzione dal visto (VWP), che devono avere un passaporto a lettura ottica per entrare negli Stati Uniti senza visto. I cittadini di altri paesi devono procurarsi un visto turistico per soggiorni di durata massima di 90 giorni da ottenere presso il consolato americano più vicino.

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare.

Cliccare qui per i link ai siti web per un visto turistico che forniscono informazioni generali sugli Stati Uniti.

*Andorra, Francia, Lussemburgo, Singapore, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Principato di Monaco, Slovenia, Estonia, Australia, Islanda, Paesi Bassi, Spagna, Ungheria, Belgio, Irlanda, Nuova Zelanda, Svezia, Lituania, Brunei, Italia, Norvegia, Svizzera, Lituania, Danimarca, Giappone, Portogallo, Regno Unito, Slovacchia, Finlandia, Liechtenstein, San Marino, Corea del Sud.

Ogni viaggiatore che visita la Francia deve avere un passaporto valido sei mesi dopo la data di partenza. Non è necessario alcun visto per soggiorni di durata inferiore ai 90 giorni per i cittadini dei paesi seguenti: Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Giappone, Svizzera, Gran Bretagna e altri paesi dell'Unione europea. I cittadini australiani devono ottenere un visto presso il consolato francese. I cittadini del resto del mondo possono ottenere il visto presso l’ufficio del turismo francese o il consolato più vicino.

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare e rispettare le leggi e i regolamenti in vigore nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio (corrispondenza).

Formalità di ingresso e di transito nel territorio americano: I cittadini dei paesi aderenti al programma di esenzione dal visto* che intendono recarsi negli Stati Uniti e rimanervi fino a un massimo di 90 giorni, dovranno ottenere l’autorizzazione al viaggio prima della partenza, sul seguente sito internet protetto: https://esta.cbp.dhs.gov/esta/ 

Si può presentare la domanda in qualsiasi momento prima di partire per gli Stati Uniti. Tuttavia, si consiglia di inviarla almeno 72 ore prima della partenza. Ogni passeggero è l’unico responsabile del rispetto delle leggi e dei regolamenti in vigore relativi al viaggio nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio (corrispondenza).

Una volta rilasciata e, a meno che non venga revocata, l'autorizzazione al viaggio è valida per due anni dalla data di emissione o fino alla scadenza del passaporto. Si consiglia ai viaggiatori di conservare una copia dell’autorizzazione per ogni viaggio o transito attraverso gli Stati Uniti. Si raccomanda vivamente di aggiornare l’autorizzazione prima di ogni viaggio negli Stati Uniti utilizzando il numero della pratica che verrà fornito tramite il sito dell’ESTA.

Necessario per il passaporto: il Dipartimento della Sicurezza Interna (DHS) ricorda ai viaggiatori dei 27 paesi appartenenti al programma di esenzione dal visto (VWP), che devono avere un passaporto a lettura ottica per entrare negli Stati Uniti senza visto. I cittadini di altri paesi devono procurarsi un visto turistico per soggiorni di durata massima di 90 giorni da ottenere presso il consolato americano più vicino.

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare.

Cliccare qui per i link ai siti web per un visto turistico che forniscono informazioni generali sugli Stati Uniti.

*Andorra, Francia, Lussemburgo, Singapore, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Principato di Monaco, Slovenia, Estonia, Australia, Islanda, Paesi Bassi, Spagna, Ungheria, Belgio, Irlanda, Nuova Zelanda, Svezia, Lituania, Brunei, Italia, Norvegia, Svizzera, Lituania, Danimarca, Giappone, Portogallo, Regno Unito, Slovacchia, Finlandia, Liechtenstein, San Marino, Corea del Sud.

Ogni viaggiatore che visita la Nuova Zelanda deve avere un passaporto valido tre mesi dopo la data di partenza, un biglietto di ritorno o di andata-ritorno per un paese in cui ha il permesso di entrare, e fondi sufficienti per coprire le sue spese durante il soggiorno, circa 1.000 NZD al mese per persona. La Nuova Zelanda ha implementato un nuovo sistema volto a migliorare la sicurezza delle sue frontiere. Se non si possiede il visto necessario per entrare in Nuova Zelanda nel passaporto con cui si viaggia o non sono stati soddisfatti gli altri requisiti importanti, si corre il rischio di vedersi negato l’imbarco per la Nuova Zelanda.

Per ulteriori informazioni, cliccare qui: http://www.immigration.govt.nz

Per ridurre al minimo eventuali interruzioni che potrebbero influire sui viaggi, verificare che i documenti di viaggio siano aggiornati, che si è in possesso di un visto aggiornato e siano soddisfatti tutti gli altri requisiti. Non è richiesto alcun visto per i cittadini dei paesi che hanno un accordo di esenzione dal visto con la Nuova Zelanda.

I paesi con un accordo di esenzione dal visto sono: Stati Uniti e Canada; Francia e la maggior parte dei paesi dell'Unione europea*; Giappone; Australia. *Ai cittadini britannici può essere concesso un permesso di visitatore di 6 mesi dall’arrivo.

Per un elenco completo e informazioni aggiornate: www.nzembassy.com

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare e rispettare le leggi e i regolamenti in vigore nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio (corrispondenza).

Ogni viaggiatore che visita l'Australia deve avere un passaporto valido, un visto ETA (autorizzazione elettronica) o un normale visto non elettronico, un biglietto di ritorno o di andata e ritorno e fondi sufficienti. Si richiede un visto ETA turistico o per lavoro o un visto normale per un soggiorno non superiore a tre mesi. I moduli per la domanda sono disponibili presso le agenzie di viaggio o sul Web http://www.immi.gov.au/e_visa/visitors.htm o contattando l'ufficio di visti australiani.

Il governo australiano ha elaborato TravelSECURE, un nuovo sito internet molto pratico, per aiutare a passare i controlli di sicurezza in modo più rapido e veloce, per assicurare ai visitatori di essere preparati al meglio per il viaggio. TravelSECURE è un sito facile da usare che raccoglie le informazioni personali dei viaggiatori e le informazioni relative alla sicurezza del trasporto, dei video e delle schede informative in un unico posto. Il sito indica anche i prodotti vietati, il controllo dei passeggeri e dei loro bagagli e le restrizioni in materia di liquidi, aerosol e gel. I viaggiatori troveranno altresì consigli per viaggiare con i figli, i laptop, le medicine e le attrezzature sportive. Le pagine chiave di TravelSECURE sono state tradotte in arabo, cinese, giapponese e spagnolo per consentire un accesso più ampio.

Visitare http://travelsecure.infrastructure.gov.au per ulteriori informazioni

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare e rispettare le leggi e i regolamenti in vigore nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio (corrispondenza).

Ogni viaggiatore che visita il Giappone deve possedere un passaporto valido. In genere è richiesto un visto a seconda della nazionalità del viaggiatore e dello scopo della visita. Da verificare con il proprio agente di viaggio o il consolato giapponese più vicino.

I requisiti di ingresso e i regolamenti doganali sono soggetti a modifiche senza preavviso. Prima di un viaggio all’estero assicurarsi di controllarli con l’agente di viaggio e/o le autorità competenti. Ogni passeggero è l’unico responsabile dei documenti di viaggio necessari per recarsi nei paesi che intende visitare e rispettare le leggi e i regolamenti in vigore nei paesi visitati, sia per soggiorno, partenza o passaggio.